La conquista di Saviano | Libri in classifica #4

Con La paranza dei Bambini, Roberto Saviano scala le classifiche, seguito dalle trame avventurose di Glenn Cooper e da un insolito libro per ragazzi: Diario di una schiappa di Jeff Kinney. Ecco la nuova classifica della settimana!

Nuova settimana, nuova classifica! Potevo mai mancare? No, anche perché questa settimana mi ha fatto proprio venire l’acquolina ed ecco cosa ho trovato oggi in libreria!

La Paranza dei Bambini  di Roberto Saviano – Lo aspettavamo, ci aveva preparato, ma non avremmo mai immaginato di trovarci di fronte ad un libro così ricco e spietato, così vero e ben orchestrato. Ecco cosa posso dire del nuovo libro di Saviano, le cui prime pagine mi hanno già rapita.Una nuova inchiesta, quella sulla paranza dei bambini che vengono arruolati sin da piccoli nelle schiere delle camorre. Chi lo conosce, sa il livello della sua prosa d’inchiesta, la sua capacità di piegare con poche parole efficaci, concetti anche molto duri e complessi, conosce anche il suo lato più prolisso, che ogni tanto ci fa perdere, ma che i suoi lettori così bramano. Forte, fortissimo. Vero, verissimo e ve lo consiglio senza altro aggiungere!

Diario di una schiappa. Non ce la posso fare! di Jeff Kinney – Ecco il nuovo capitolo della Schiappa n°1! Questa volta il “piccolo” Greg si trova alle prese con un week end senza tecnologia, niente cellulari, computer e videogiochi e un campeggio all’antica. Una metafora divertente della nostra contemporaneità, vista dagli occhi di un adolescente e scritto per i più piccoli. Probabilmente ve ne parlerò meglio nella prossima recensione dei Libri Piccini, ma questo è proprio una di quelle letture che, a partire dagli 8 anni, fanno bene al cuore anche dei più grandi!

Il segno della croce di Glenn Cooper – Un romanzo avvincente, un thriller storico come solo Cooper sa costruire, ma anche l’ennesimo libro in cui storia, scienza, finzione si mescolano, confondendone i limiti. Non che non mi piaccia: per molti versi adoro questo genere di romanzi e penso siano la lettura perfetta per una serata di relax. Eppure, penso che lo stile di Cooper sia così lineare e semplice da rasentare la banalità. Quindi, se è in grado di rapire con una trama ricca di suspence e ben orchestrata, quando chiudi il libro ti resta in mano ben poco. Un “amore” decisamente da ridimensionare!

L’anno dei fiori di papavero di Corina Bomann – Questo libro è uscito poche settimane fa, ma l’ho scovato solo ora. Non so se alzare il pollice o abbassarlo. La Bomann ci racconta la storia di una donna che sta per diventare madre, di un padre che non vuole essere tale, di un figlio che sta per nascere ma la cui vita è già in pericolo per un problema congenito e di un amore che, nonostante tutto sta per nascere. Il tutto ambientato in una Lorrena da cartolina. Non è scritto male, ma troppo spesso si riduce l’amore ad un gioco tra le parti, senza renderne il sentimento più profondo e vero. Bomann parla di amore, ma lo inzuppa in troppa materialità.

Viva più che mai di Andrea Vitali – Sarà che sul quel Lago di Como ci sono cresciuta, sarà che i “gialli” ambientati nel quotidiano mi piacciono molto, sarà che Vitali scrive davvero bene, ma penso che questo libro abbia tutte le carte in regola per meritarsi un pollice alzato. Uno stile schietto e diretto ed una trama che si dipana con il ritmo della vita stessa, raccontano della morte misteriosa di una donna, ritrovata per caso da Ernesto Livera, un contrabbandiere di professione ed una scomparsa misteriosa.


E se hai già scelto il tuo libro, puoi trovarlo sullo store di Ladra di Libri sfogliando semplicemente i link nel testo, oppure scoprire la vetrina dei Top Ten di questa settimana!

compra dalla top ten

Oppure ordina la tua copia cartacea su Amazon!

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: