Confessioni di una ladra: tempo di amore

Oggi è la Vigilia di Natale. Tempo di amore e di vita sotto quell’albero dalle lucine scintillanti.

Quando tuo nonno e tuo zio hanno una libreria in centro Como, anche se si occupano di editoria giuridica, la cosa più bella che si possa ricevere in regalo è una fornitura extra di libri. Titolo, autore, edizione: tutto quello che desideri, quando lo desideri. Diciamo che per qualche tempo, nella mia bizzarra adolescenza, la mia fata madrina erano proprio loro. Bibbidi bobbidi bu!

Poi si diventa grandi, le librerie chiudono, le persone cambiano o se ne vanno. Ma oramai la scintilla è  scattata e ti ritrovi irrimediabilmente compromessa!  Come quando ti abitui talmente tanto al “caffè sigaretta”, da non poterne fare più a meno. Così, ogni Natale ha per me il fascino di questo ricordo e il sapore di nuove pagine da riscoprire.

In questi giorni di dicembre abbiamo letto tanti nuovi (e vecchi) libri. Piccole scoperte quotidiane che, come il pane per Pollicino, hanno saputo portarci a casa. Spero, con tutto il cuore che, sotto il vostro albero, possiate aprire milioni di storie nuove, fresche di stampa o antiche come la memoria e vivere la splendida emozione di scoprire un nuovo titolo sotto la carta da regalo colorata. Perché dopo tutto, la vera casa di Ladri di Libri come noi è proprio tra le pagine dell’ultimo libro letto.

Ecco perché questo Natale voglio dedicarlo a tutti coloro che hanno il coraggio e la forza di vivere appieno le pagine del proprio libro. Sperando in un nuovo anno “migliore”, vi auguro di trovare, in questi giorni, l’amore delle persone che amate, quelle che vivono nel vostro cuore e che vi fanno sentire bene in qualsiasi momento. Non importa dove siano, non importa chi siano, non importa cosa siano per voi. Seguite l’amore per terra e per mare. Seguitelo tra le pagine di un libro o tra le fermate di un autobus. Seguitelo senza compromessi e siate voi stessi, sempre perché non sempre ci è data la possibilità di rileggere i passi più belli della nostra storia.

E ricordate! L’importante è amare. Ed essere amati. È come una magia e, come tale, bisogna crederci e basta!

Buon Natale di amore (e di libri) a tutti

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: