Nel nome dell’editoria indipendente: il podcast del lunedì

Nel nome dell’editoria indipendente, di chi affronta l’ignoto per superare il noto, a chi ha il coraggio di essere libero. Aspettando il BookPride di Milano,questa settimana leggiamo indie. 

Questa settimana vogliamo raccontare una storia in cui crediamo molto. Anzi, moltissimo. Ci crediamo perché la Ladra è nata da quello stesso desiderio di indipendenza da rotte già tracciate, da pensieri già masticati e digeriti, da libri che, invece di essere libri, si trasformano in “oggetti falliti” e vengono trattati al pari della passata di pomodoro sottocosto, nei migliori supermercati. E ci crediamo perchè tutti coloro che aiutano la Ladra ad essere quello che leggete tutti i giorni, sanno che il libro non è solo un mercato, un prodotto, o qualcosa con il quale ” non ci si campa”. Il libro è un bene comune e, come tale, deve essere trattato. Perché leggere non solo rende liberi, ma anche più consapevoli e più forti.

Questa settimana ci prepariamo insieme alla terza edizione del Book Pride di Milano, la fiera nazionale dell’editoria indipendente, promossa da ODEI, l’Osservatorio degli Editori Indipendenti. E lo facciamo cercando di conoscere meglio questo universo così fantastico che è quello dell’editoria Indie. Oltre a qualche piccola sorpresa, come la diretta di venerdì 24 marzo, dalla fiera stessa, questa settimana cominciamo con qualche lettura scelta tra i giovani e i meno giovani, ma che hanno colpito il cuore della Ladra.

Apre la settimana Al di là del mare di Wolfgang Bauer, edito dalla indipendentissima La Nuova Frontiera.
Dalla Siria, e il nostro reale “troppo reale”, ci sposteremo nell’universo metaletterario di Il caso Jane Eyre, scritto da Jasper Fforde e pubblicato da Marcos Y Marcos.
Non ci facciamo mancare neppure un must per gli appassionati di sport, pubblicato dalla romana 66th and 2nd, seguiamo la “storia vera” scritta da Lorenzo Iervolino nel suo Trentacinque secondi ancora. Tommie Smith e John Carlos: il sacrificio e la gloria.

Un podcast molto felice, vista la ricorrenza del 20 marzo dedicata alla Giornata Internazionale della Felicità, ma anche molto denso, che ci prepara ad una settimana davvero piena di appuntamenti e sorprese!

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: