A caccia dell’Orso di Michael Rosen & Helen Oxenbury

Ci sono libri illustrati che rimangono nei cuori di molti. Perchè? Lo scopriamo insieme leggendo A caccia dell’Orso scritto da Michael Rosen e illustrato da Helen Oxenbury.

Oggi lasciamo il porto emozionante delle Case Editrici Indipendenti per parlare di case un libro per bambini che ha fatto sognare e fa sognare molti piccoli e grandi lettori. Si tratta di un libro illustrato da Helen Oxenbury e scritto da Michael Rosen: A caccia dell’Orso.

Immaginate una famigliola felice che, durante una giornata di svago insieme, decide di partire a caccia dell’orso. Quella che sembrava però una tranquilla passeggiata si trasforma in un percorso ricco di ostacoli, selve da attraversare e paure da superare, sino alla tanto attesa caverna dove, indovinate un po’? C’è il mitico Orso che fa scappare tutti a gambe levate.

Ed è questo un libro illustrato che ha la forza di rimanere impresso nelle menti dei nostri piccoli e di noi grandi, che ci ritroviamo a leggerlo ogni sera. Perché? Ecco alcuni motivi per i quali vale la pena leggere questo piccolo capolavoro.

A caccia dell’orso andiamo.
Di un orso grande e grosso.
Ma che bella giornata!
Paura non abbiamo.

1) Le illustrazioni: che accompagnano in perfetta sincronia la narrazione, sono grandi tavole illustrate, come ad acquerello, dove i nostri personaggi si muovono e avanzano nel loro viaggio alla ricerca più che alla caccia, dell’orso. I colori della natura si alternano a pagina appena abbozzate a carboncino dandoci l’idea di sfogliare più un quaderno d’artista che non un libro per bambini. Ma ci offre anche tanti disegni ricchi di dettagli tutti da scoprire e da leggere, insieme alle parole.

2) Il testo: che non solo segue la narrazione, ma ci parla per rime e ritmo ma, soprattutto, onomatopee. Così, ogni pagina ha il suono di una tiritera, dove gli elementi della narrazione variano ma le formule della stessa rimangono. E non solo: per una pagina di narrato, si accompagna sempre una pagina di onomatopee, in cui l’autore ci invita a partecipare all’avventura mimando ora il rumore del vento, ora della pioggia, ora del fango. Ogni lettura si trasforma in una vera e propria drammatizzazione che coinvolge a tutti i livelli uditori e ascoltatori.

3) I contenuti: che ci raccontano una storia di coraggio e di paura. In compagnia del papà i bimbi affrontano ogni tipo di ostacolo e di perigli, lottano per raggiungere il proprio obiettivo. Ma ci racconta anche una storia di paura che giustamente si prende il suo spazio e insegna ai nostri piccoli a conviverci, quasi suggerendoci che, nonostante la paura, c’è sempre un lettone caldo e accogliente, una famiglia e degli affetti che ci aiutano e ci accolgono nei momenti difficili.

Un bel libro per i nostri piccoli che ci farà trascorrere delle belle serate di lettura e di divertimento sotto le coperte dei nostri lettoni, e di letture ad alta voce.

Oh oh! Melma!
Melma densa e limacciosa!
Non si può passare sopra.
Non si può passare sotto.
Oh no!
Ci dobbiamo passare in mezzo!


Se vuoi leggere anche tu questo libro chiedilo alla Ladra

>> acquista subito<<

oppure acquistalo dallo store affiliato Amazon

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: