Tutto quello che c’è da fare al Book Pride di Milano

Oggi ha inizio la terza edizione del Book Pride di Milano: tre giorni di eventi e appuntamenti da non perdere. Ecco tutto quello che c’è da fare al festival dell’editoria indipendente.

Oggi, alle 15.00, si aprirà ufficialmente il Book Pride 2017, la terza edizione di questo appuntamento tutto dedicato all’editoria indipendente. E la Ladra si sta già preparando per una tre giorni di intenso lavoro, a caccia di libri e di novità.

Ma anche e soprattutto di eventi! Sì, perchè il programma di questa edizione sembra davvero un susseguirsi di appuntamenti da non perdere ed ecco tutto quello che c’è da fare al Book Pride di Milano (secondo la Ladra di Libri!)

Cominciamo con Venerdì 24 marzo e la cerimonia di apertura alle 15:00, presso la Sala A – BASE: insieme al Ministro dei Beni e delle attività culturali Dario Franceschini, l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno, Piero Dorfles e al Presidente Odei Gino Iacobelli, daremo il via ufficiale a questa fiera libresca (e anche un po’ ladresca).

Alle 16:00, presso il Mudec, facciamo un tuffo nella Svizzera letteraria con un incontro dedicato a Hermann Burger e il suo L’illettore , che ci parla di amore incondizionato per i nostri amati libri: un incontro da non perdere, anche per il solo gusto di guadagnare una buona lettura per le prossime serate.

Alle 17.00, presso lo spazio Innovation B – Sala Diogene, non vogliamo perderci quello che è uno dei dibattiti più animati, ovvero quello legato alle nuove proposte di legge sul prezzo del libro per difendere la bibliodiversità, insieme all’On. Flavia Nardelli, all’On. Sandra Zampa, a Roberto Calari (Alleanza cooperative comunicazione), a Cristina Giussani (Sil), a Bruno Mari (Giunti) e Andrea Palombi (Odei).

E scivoliamo così sino alle 19.00 al BASE, quando l’attore Moni Ovadia ci condurrà in un percorso alla scoperta dello “Straniero” leggendo Franz Rosenzweig, Yulia Kristeva e Albert Camus.

 

Sabato 25 marzo, invece, iniziamo alle 11.00, con un bell’incontro al BASE in compagnia di  Francesca Brait (Istat), Elisabetta Del Bufalo (Istat), Andrea Palombi (Odei), per capire qual è lo stato di salute dei nostri lettori italiani e dell’editoria indipendente.

Con Furio Colombo e Antonio Padellaro, invece, ci chiederemo quali cambiamenti ha comportato l’ascesa al potere di Donald Trump, nell’incontro Trump Power al BASE, ore 12.00.

Alle 12.00, invece, all’Innovation C, la presentazione del nuovo libro di Bruno Gambarotta, Non si piange sul latte macchiato. Racconti in giallo, ci parlerà di una dimensione del “giallo” ironica e divertente.

Per la sezione Suisse Pride, invece, l’appuntamento di punta di questa giornata è, alle 14.00, la presentazione di La carta delle arance di Pietro de Marchi, moderata dal critico letterario Rodolfo Zucco. 

Sempre nel pomeriggio, segnaliamo la presentazione di Mash, di Richard Hooker, l’incontro con Matteo Meschiari e il suo nuovo romanzo di antropofiction, Artico Nero, e la presentazione dell’ultimo romanzo edito dalla 66tha2and, Mario Pistacchio e Laura ToffanelloRequiem per un’ombra e, ancora, il nuovo libro dello sciamano Angaangaq, La Saggezza dello Sciamano, corredato da piccole cerimonie si coinvolgeranno anche i presenti.

Ma molte, anche, le tavole rotonde come quella tenuta da Chiara Beretta Mazzotta di BookBlister e Matteo Bartolomeo, con la start-up del mondo dell’editoria indipendente, quella sui gruppi di lettura che popolano i social network, come la Billy, il vizio di leggere, una iniziativa di Modus Legendi, o ancora l’incotro con Alberto Rollo e Wu Ming 2 con i quali parleremo di scrivere, creare e pensare un romanzo.

Domenica 26 marzo, invece, la giornata si apre all’insegna degli incontri con editori ed autori, come la conferenza tenuta da Minimum Fax sulle novità editoriali in serbo per noi lettori, oppure il seminario “Il web e i social Media per comunicare e promuovere l’editoria indipendente”, tenuto da Andrea Maulini di Profili. Ma non è tutto. Alle 16.00 incontreremo Wolfgang Bauer sul tema delle migrazioni del Medio Oriente e, alle 17.00, la presentazione del suo nuovo libro Le ragazze rapite. Boko Haram e il terrore nel cuore dell’Africa.

>>Scopri tutto il programma

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Latest posts by Ladra di Libri (see all)

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: