Nel paese dei mostri selvaggi di Maurice Sendak

Nel paese dei mostri selvaggi di Maurice Sendak è uno di quei libri che passano alla storia, un vero classico della narrativa illustrata per bambini che, dal 1963 ad oggi, affascina grandi e piccini.

nel-paese-dei-mostri-selvaggi-maurice-sendakChe cosa fa assurgere un libro, ed un’opera, al rango di “classico”? Domanda da un milione di dollari su cui si sono spese milioni di parole e riempite pagine e pagine di libri, dal Liceo in sù. E oggi me lo chiedo, proprio perchè stiamo per parlare di un vero classico della narrativa per bambini, uno di quei libri che tutti, prima o poi, hanno letto e ricordano con altrettanto piacere.

Sto parlando del libro illustrato di Maurice SendakNel paese dei mostri selvaggi.

Cosa accade quando il piccolo Max decide di diventare il terribile Max, travestendosi da lupo e contravvenendo a tutte le raccomandazioni e regole di mamma? Succede che la sua camera si trasforma in una fittissima e intricatissima foresta e che, dopo un lungo viaggio per mare, approda nella fantastica terra dei Mostri Selvaggi di cui lui diventerà subito il capo, perché saprà dimostrarsi la più temibile di tutti! E proprio in questa terra magica, darà vita alla sua ridda selvaggia, una serie epica di scorribande in cui, con i suoi nuovi amici, ne combinerà di cotte e di crude, sino a che la nostalgia delle cose buone e degli abbracci di mamma non si farà sentire e lo riporterà a casa.

Ci stavamo chiedendo, quindi, cosa definisse un libro, ed una storia, come un classico. Benché una risposta univoca ed assoluta non l’abbia neppure io, nel caso di Sendak i dubbi non ci sono: la sua storia e le sue illustrazioni raccontano un mondo che vive in ciascuno di noi.  Generazioni di lettori bambini e adulti, lo ricordano, leggono e rileggono con piacere e questo perché il mondo narrato, e il suo immaginario, ripercorre strade che ciascuno di noi ha vissuto, o ancora vive. Sono le strade dei nostri sogni, della nostra immaginazione e delle paure più nascoste, quelle in cui i nostri timori si trasformano inevitabilmente in mostri terribili, protagonisti indiscussi del nostro immaginario.

Ed ecco perché, come per magia, ciascuno di noi si ritrova in viaggio con Max su quella sua barchetta, da solo in mezzo ad un mare immenso. E poi, insieme a questi esseri dai faccioni gentili e le fattezze da giganti. O ancora, intento in una vera e propria ridda selvaggia, che ha tanto di primigenio e liberatorio, saltando da un albero all’altro, urlando al cielo e rotolandosi per terra. E chi è il vero mostro in questa storia? Il piccolo Max che, intento ad esorcizzare le proprie paure, diventa un vero campione di cattiverie e monellerie. Ma è tutto funzionale al superamento delle stesse. Perché, poi, la foga si sfoga e il desiderio di casa, di coccole, di calore torna, vincendo sulle paure e sulla solitudine, ritrovando la strada della tranquillità che non viene solo da ciò che ci circonda e dai punti fermi che le persone e le cose intorno a noi sanno costruire, ma anche e soprattutto dal punto fermo che Max, ad un tratto, sa costruire in sé stesso.

Sendak, quindi, narra la storia di un bimbo che affronta la solitudine e la paura e, da solo, come attraverso un percorso iniziatico, riesce a trovare sé stesso, esorcizzando i mostri che la sua immaginazione ha saputo creare. Un racconto catartico e formativo, che aiuta i nostri piccoli a comprendere quello che di magico e misterioso accade, ad un certo punto della loro vita, nel loro altrettanto piccolo animo.

Ed una storia piacevole anche, e soprattutto, per le tavole illustrate che accompagnano le pagine del libro. Illustrazioni che non sono mai didascaliche o fuori contesto, ma che sembrano essere fatte apposta per diventare indispensabili e necessarie a completare il racconto alla perfezione. Ogni disegno è curato nei minimi particolari, dalla sfumatura del colore al tratto di dettagli e grandi campiture: nulla è lasciato al caso, in modo che ogni pagina ha il potere di immergerti in un mondo fantastico, in cui perdersi è tanto facile, quando piacevole.

Una lettura che io e Micro Ninja vi consigliamo e che continueremo a leggere ogni sera, prima di andare a nanna…quando i mostri selvaggi si nascondono sotto al letto e dentro l’armadio.


Questo libro è, da qualche tempo, fuori catalogo.

Puoi trovarlo in lingua originale su Amazon!

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: