Gianluca Ferraris presenta “Shaboo e la trilogia di Milano” con Armando Toscano

Giovedì 22 febbraio la Libreria Covo della Ladra – Ladra di Libri ospita una serata dedicata interamente alla nostra città, con Gianluca Ferraris e Armando Toscano. 

Giovedì 22 febbraio, alle 19:30, la nostra città torna protagonista in Libreria, grazie a Gianluca Ferraris ed Armando Toscano.

Giornalista e scrittore il primo, social researcher e neuro-educational specialist il secondo, entrambi sono quotidianamente impegnati, in modo attivo, nella vita della nostra città. Gianluca Ferraris, che ne scrive ogni giorno, ha distillato la nostra contemporaneità in tre romanzi noir, editi da Laurana, il cui protagonista, Gabriele Sarfatti, può essere definito quasi come il prototipo dell’essere milanese. Con Piombo su Milano, A Milano nessuno è innocente e Shaboo, Ferraris ci offre una panoramica del capoluogo lombardo poco confortante e dalle tinte fosche, tra corruzione, spaccio di droga, alienazione e intolleranza.

A fare da contraltare a questa dimensione, interviene Armando Toscano che, con CORE-lab è, oggi, attivo sul territorio cittadino con numerosi progetti di ricerca sociale che hanno l’obiettivo di mettere a nudo (o in luce), le buone pratiche di vita e di tolleranza.

Giovedì sera, con loro parleremo della nostra città, dei suoi percorsi di contemporaneità, partendo dalle trame “noir” di Ferraris, per calarci nella realtà che ci circonda. Tra contraddizioni, spiragli di luce, collaborazioni possibili e devianze.

Ingresso (ed aperitivo) gratuito.

Ladra di Libri

Ladra di Libri

Web Editor at Ladra di Libri
Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.
Ladra di Libri

Ladra di Libri

Mi chiamo Mariana, sono una ladra, compulsiva, ossessiva e ripetitiva. E sono una Ladra di Libri.

2 pensieri riguardo “Gianluca Ferraris presenta “Shaboo e la trilogia di Milano” con Armando Toscano

  • febbraio 16, 2018 in 8:57 am
    Permalink

    bellissima collana di gialli

    Risposta
    • febbraio 17, 2018 in 1:15 am
      Permalink

      Concordo! Quella di Gianluca, poi, è una penna lucida e realistica, che tratteggia contorni di realtà sin troppo corposi, ma indispensabili per le trame che scrive 😉

      Risposta

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: